HOME PAGE
NOI
CI PIACE
GIOCHIAMO
SOGNI
INFORMAZIONI
 
 

info@ingioco.org



frecciaCI PIACE - DETTAGLIO ARTICOLO
torna all'elenco Ci Piace

MANIFESTO DELL’AIF PER LO SVILUPPO DELLA FORMAZIONE IN ITALIA
L’ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI,
che rappresenta i professionisti impegnati nei processi di apprendimento degli adulti che lavorano nelle organizzazioni e per le organizzazioni,

considerati:

1. il grave arretramento in Italia della cultura e della ricerca nel settore della formazione degli adulti inteso quale leva fondamentale dello sviluppo economico e sociale del Paese e delle persone che lavorano nell’Europa del XXI secolo;

2. il mancato raggiungimento degli obiettivi sanciti dal Documento di Lisbona del marzo dell'anno 2000 in materia di life long learning, quale apprendimento lungo tutto l'arco della vita;

3. gli scarsi investimenti in formazione realizzati dal proprio sistema imprenditoriale che vedono l'Italia all’ultimo posto, a livello mondiale, fra i paesi industrializzati e al terz’ultimo posto nell’Europa allargata;

4. l'assoluta mancanza di una politica normativa specifica finalizzata ad una defiscalizzazione degli oneri sostenuti per investimenti in formazione;

INVITA
GLI ORGANI COMPETENTI DI GOVERNO, LE CATEGORIE IMPRENDITORIALI, LE PARTI SOCIALI, LE ISTITUZIONI FORMATIVE PUBBLICHE E PRIVATE, LE UNIVERSITÀ, LE STRUTTURE DI CONSULENZA, FORMAZIONE E SVILUPPO INDIVIDUALE ED ORGANIZZATIVO, LE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI, I FORMATORI LIBERI PROFESSIONISTI A IMPEGNARSI, CIASCUNO NELL’AMBITO DEI PROPRI RUOLI, COMPETENZE E RESPONSABILITÀ, A MOBILITARE TUTTE LE ENERGIE, A INVESTIRE TUTTE LE RISORSE DISPONIBILI AL FINE DI INVERTIRE IN MODO DETERMINANTE E DEFINITIVO QUESTO ORIENTAMENTO NEGATIVO PER L’EVOLUZIONE E LA COMPETITIVITA’ DEL NOSTRO PAESE

In tal senso l’AIF responsabilmente DICHIARA

1. che nella moderna società della conoscenza, la formazione continua degli adulti, le competenze, la professionalità, le esigenze d’innovazione rappresentano una necessità fondamentale, prioritaria e irrinunciabile per l’Italia come per tutte le Nazioni europee e del mondo civile;

2. LA FORMAZIONE DEGLI ADULTI specificamente:
? usa metodologie dedicate focalizzate non solo sull’insegnamento ma soprattutto sull’apprendimento degli adulti;
? si occupa delle dinamiche che intercorrono tra la persona e l’organizzazione;
? si confronta con obiettivi assegnati, con risultati valutabili, con il senso di utilità percepita e con la motivazione dei singoli ad apprendere;
? si preoccupa di sviluppare, armonicamente, competenze operative specifiche e personal-professionali, nella prospettiva di acquisizione di competenze più complesse;
? valorizza l’esperienza pregressa degli adulti e ne favorisce la riflessione e l’elaborazione da parte delle singole persone.

3. I FORMATORI DEGLI ADULTI sono operatori specializzati che, accanto alla docenza, pongono
come fattori portanti della loro professionalità:
? la facilitazione dell’apprendimento,
?l’analisi delle reali esigenze formative,
? la progettazione e il coordinamento dei percorsi,
? la verifica dei risultati, la scelta delle metodologie,
? le relazioni con i soggetti in apprendimento e con i decisori
committenti;
? i formatori conoscono le dinamiche professionali dei singoli e dei gruppi organizzativi e sanno avvalersi dei contributi di più discipline;
? i formatori sanno utilizzare professionalmente le opportunità offerte dalle diverse metodologie e dalle nuove tecnologie (formazione in gruppo, per la riflessione e l’elaborazione dell’esperienza, ma anche l’e-learning, con modalità blended, e la formazione in aula, fuori dall’aula e a distanza);
? i formatori sanno utilizzare le specificità delle Persone e finalizzarle ai processi di apprendimento.

4. LA FORMAZIONE DEGLI ADULTI è di qualità adeguata ed efficace se:
? risulta contemporaneamente utile alla persona, all’organizzazione, al mondo del lavoro e alla società complessiva;
? moltiplica gli effetti dell’apprendimento spontaneo sul luogo di lavoro;
? è sorretta da metodologie adeguate agli adulti–lavoratori;
? è intenzionale, mirata, esplicita e manifesta negli obiettivi, comprensibile e praticabile nei metodi;
? non si limita a trasmettere, ma si propone di innovare e generare, particolarmente, solidarietà, cooperazione, motivazione, fiducia, speranza, proiezione nel futuro.

Considerando che la FORMAZIONE DEDICATA e la FORMAZIONE DI FATTO sono entrambe fondamentali nella società moderna per l’apprendimento e quindi per la formazione degli adulti,

l'AIF SOTTOLINEA

come tutte le figure professionali operanti negli ambiti e nei settori formativi intesi in senso lato, quali quelli derivanti dalle nuove tecnologie multimediali e dei nuovi mondi della politica, dell’informazione e delle situazioni sociali e professionali emergenti, devono sempre essere preparate a svolgere esplicitamente, responsabilmente ed efficacemente anche l’aspetto formativo implicito nelle loro attività.
L'AIF RIAFFERMA

infine, con forza e convinzione, i valori portanti ai quali è ispirata la propria azione:
? professionalità nei metodi e nei comportamenti;
? trasparenza nei rapporti con committenti, clienti e partecipanti all’azione formativa;
? orientamento all’apprendimento;
? orientamento alla ricerca e all’innovazione;
? sviluppo della professionalità nei ruoli e delle potenzialità nelle Persone;
? rispetto dei principi e dei valori professionali e deontologici per una formazione etica, utile ed orientata alla crescita delle Persone, delle Organizzazioni e del Progresso sociale ed economico del Paese.





Collegamento da segnalare: http://www.aifonline.it/files/file_allegati_file_968845271.pdf


Copyright 2007 In Gioco P.IVA 02240830352 - web design brucomela comunicazione