HOME PAGE
NOI
CI PIACE
GIOCHIAMO
SOGNI
INFORMAZIONI
 
 

info@ingioco.org



frecciaSOGNI - DETTAGLIO ARTICOLO
torna all'elenco Sogni

John Main
"Questa via di meditazione
non è una via di fuga.
Soprattutto non è una via di illusione.
Non cerchiamo né di fuggire dal mondo reale,
con i suoi finali incerti e i suoi inizi caotici,
né cerchiamo di costruire una realtà alternativa,
illusoria, per conto nostro"

"Ciò che dobbiamo scoprire nella meditazione è che siamo, che siamo vivi, veri e radicati nella relatà. parlare della preghiera o della meditazione, parlare di Dio, serve ad una cosa sola: non ad insegnarci qualcosa di "nuovo", ma a rivelare a noi stessi ciò che è già presente, concreto, reale."


Spiazzante chiudere l’anno con un libro sulla meditazione? Forse, ma..
C’è bisogno di un tempo diverso, vissuto. Di un tempo più nostro, non credete? E che centra la meditazione? Scrive John Main nel testo con il quale chiudiamo il 2008:
Lo scopo della meditazione per ciascuno di noi è giungere al centro di noi stessi. In molte tradizioni si parla della meditazione come di un pellegrinaggio, un pellegrinaggio al centro di se stessi, del proprio cuore; e lì si impara a rimanere vigili, vivi, immobili. La parola religione significa rilegare, ovvero essere ricollegati col proprio centro”.
La via della meditazione (pagg. 160, Euro 15,00) è un libro da scegliere prima ancora che da leggere. Le pagine non si sfogliano ma si attraversano compiendo un cammino dentro le parole, i suoni, i silenzi. Recuperare il centro, l’origine, l’essenza del nostro essere in questo qui e in questo ora della storia, questo fa il libro.
Un libro da donarsi solo se si sceglie di farsi un dono speciale: il tempo. Quello che manca, quello che non ci basta mai, quello che se ce ne fosse di più… non ci basterebbe lo stesso. Perché è un libro che poi alla fine ti fa un dono importante: ti restituisce la pienezza del tuo tempo, anzi della realtà del tuo tempo. La pienezza di te.
La meditazione è una pratica poco praticata anche perché poco insegnata, condivisa, appresa.
Sarà per questo che il tempo fugge via e la realtà non ha un centro ma è solo una voragine che ci prende?





Collegamento da segnalare: www.lameridiana.it/Default.aspx?TabId=61&isbn=9788861530768


Copyright 2007 In Gioco P.IVA 02240830352 - web design brucomela comunicazione